Quando le temperature si abbassano e le giornate si accorciano ci rintaniamo in casa come fossimo i più pigri degli orsi polari. Peccato però che, se per gli animali il letargo è indispensabile per risparmiare energia durante la stagione fredda, per noi i mesi invernali sono quelli più dispendiosi soprattutto per quello che riguarda i consumi di riscaldamento. Ma niente paura: con qualche piccolo accorgimento è possibile ridurre gli sprechi e abbattere i costi stratosferici che si presentano ogni mese in bolletta. Vediamo come fare.

I termosifoni.
Accertatevi che i caloriferi non siano coperti da panni o stracci che potrebbero ostacolare la diffusione del calore. Anche le tende potrebbero costituire una barriera quindi, durante i mesi invernali, tenetele ai lati del termosifone o, se dovete ancora acquistarle, vi consigliamo di sceglierle di una misura tale che non sia d’intralcio per l’attività dei caloriferi.

Impostate la giusta temperatura.
E’ bene tenere a mente che la temperatura ideale da avere in casa è di 20°C. Avere temperature tropicali non solo farà lievitare i costi in bolletta ma potrà nuocere anche alla salute. Impostando la giusta temperatura eviterete infatti irritazioni cutanee, mal di testa, problemi respiratori che spesso possono essere accentuati proprio dal cattivo uso di caloriferi.

Ricambio d’aria.
Ogni giorno è indispensabile cambiare l’aria in casa. D’estate è tutto molto più semplice, ma quando arriva l’inverno e le temperature non sono più così piacevoli, vi consigliamo di scegliere in maniera ponderata il momento giusto per farlo, come ad esempio al mattino quando il riscaldamento è spento. Basterà aprire le finestre per circa 10 minuti (creando corrente potrete ridurre anche a 5 min), eviterete così sprechi eccessivi e avrete un’ aria più sana in casa.

Evitate le stufe elettriche.
Se pensate di tagliare le spese ricorrendo alle stufette elettriche, state commettendo un grave errore. Queste infatti consumano una gran quantità di energia e il loro raggio d’azione è molto limitato perché riescono a riscaldare solo piccole zone e per un tempo non troppo duraturo. Se proprio non sapete resistere alla tentazione usatele solo per brevi periodi e per riscaldare piccole stanze come ad esempio il bagno, in questo caso una stufetta può contribuire a riscaldare a dovere l’ambiente prima di immergervi in vasca e concedervi un momento rilassante.

Eliminate gli spifferi.
Gli spifferi sono la principale causa delle dispersioni di calore durante la stagione fredda. Per verificare che i vostri serramenti siano privi di spifferi, vi basterà munirvi di una candela accesa. Se, avvicinandola alla finestra, noterete la fiamma piegarsi vorrà dire che siete di fronte a un soffio d’aria. A questo punto non vi resta che correre subito ai ripari. Le soluzioni possono essere due: potrete ricorrere a dei paraspifferi e ce ne sono diversi in commercio a seconda delle esigenze oppure, se le vostre finestre hanno più di vent’anni, cominciate a prendere in considerazione l’idea di sostituirle. E ricordate: la spesa che sosterrete per acquistare i nuovi serramenti verrà ammortizzata dai risparmi che comincerete subito a notare in bolletta. Non dimenticare di ispezionare anche i cassonetti perché molto spesso le correnti d’aria provengono proprio da questi. Le soluzioni, anche in questo caso, sono due: se volete ripararli potete sigillarli con del silicone, dello stucco o degli appositi adesivi. Ma se è giunto il momento di sostituirli, vi suggeriamo di scegliere dei cassonetti da restauro dotati di pannelli coibentati che vi faranno dire per sempre addio agli spifferi.

Le tapparelle.
Le tapparelle sono delle ottime alleate per combattere la dispersione del calore e abbattere i consumi. In particolare quelle in alluminio sono particolarmente adatte per schermare l’abitazione e creare un’ intercapedine di aria prima della finestra, col risultato di raffreddare meno il serramento in questione. Quindi ricordate sempre di tirare giù le tapparelle quando fuori inizia a fare buio, vi priverete del panorama ma il risparmio energetico che riscontrerete in bolletta saprà ripagarvi. Abbandonate quindi le cattive abitudini e adottate questi semplici accorgimenti, in questo modo avrete una casa sempre calda ed accogliente anche quando fuori si gela: le vostre tasche vi ringrazieranno!

Porta scorrevole PSK e tapparelle Oknoplast

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *