Lo shabby chic conquista il web e le case in tutta Europa. Si tratta di uno stile di interior design, che si distingue per gli arredi dall’aspetto romantico e dismesso, ma che in realtà è studiato e curato nei minimi particolari. Vediamo insieme come arredare la casa con il tema più di tendenza del momento.

Arredamento Shabby chic.
Vernice sfaldata e colori sbiaditi sono i protagonisti degli interni shabby chic. Le case shabby chic a prima vista possono sembrare trascurate. Niente di più illusorio. Gli arredi sono vintage e hanno l’aspetto vissuto ma sono curati nei minimi particolari. I mobili sono realizzati in legno prevalentemente di colore bianco o tinte pastello e decapati. Non mancano elementi in ferro, anche essi rigorosamente “invecchiati”. I mobili shabby non hanno una forma ben definita come negli altri stili, potete ispirarvi agli arredi rustici, country dei cottage inglesi oppure allo stile provenzale. Nelle case shabby chic troviamo spesso il divano bianco o rivestito con tessuto floreale. Se però volete uscire fuori dagli schemi e bilanciare la forte nota romantica con un tocco maschile vi proponiamo di inserire un sofà Chesterfield di pelle marrone.

I colori delle pareti.
In una casa in stile schabby chic sulle pareti oltre al classico bianco, prevalgono i colori pastello o il beige, che rendono luminosi gli ambienti. Le tinte sono opache e sfumate e possono essere utilizzate anche nella variante “sporca”. A contrasto potete scegliere il colore salvia, l’arancione chiaro, il grigio chiaro o il lavanda.

Lo Shabby chic passa anche dalla finestra.
Non solo gli arredi ma anche le finestre delle case in stile shabby chic sono molto particolari. Bianco fiammato, avorio, grigio chiaro o rovere sbiancato sono i colori più indicati. La forma del profilo dell’infisso semplice e pulita come quella della finestra Squareline (link alla finestra). Non dimenticate di aggiungere gli accessori dal sapore romantico come le inglesine o gli scuretti interni. Via libera alle tende ricamate ma leggere che faranno da cornice alle vostre finestre. La parola d’ordine è delicatezza quindi prediligete tessuti come il lino, il cotone o il pizzo. La bellezza sta nei dettagli quindi personalizzate le vostre tende con nastri, fiochi e nappine.

Accessori e decori Shabby chic
Decorare la casa in stile shabby chic è davvero divertente. I negozi di accessori sono colmi di elementi che stimolano la creatività. Cercate lampadari classici di colore chiaro ed elementi in metallo, cesti in vimini, tazze da tè in porcellana, i cuori da appendere alle maniglie o le nappe. Per quanto riguarda i tessuti puntate sul lino, pizzo, merletti, ricami e tessuti floreali. Chiedete in prestito alla vostra nonna i vecchi centrini e i cuscini ricamati. Un altro elemento indispensabile sono i fiori freschi come le ortensie, le camelie oppure la lavanda, sparsi in tutta la casa.

Shabby chic fai da te
Se avete un vecchio mobile e volete invecchiarlo in perfetto stile shabby chic dotatevi di:

    • carta vetrata di grana grossa e piccola
    • barattolo di vernice bianca
    • trasparente effetto opaco
    • pennello
    • candela di cera
    • fissativo
      Shabby chic fai da te
      Carteggiate tutto il mobile seguendo le venature del legno, togliendo di tanto in tanto la polvere che si genera con un panno asciutto. Applicate una mano di vernice trasparente per chiudere i pori del legno. Una volta asciutto passate la candela sulle parti del mobile che volete invecchiare (angoli, spigoli). Adesso passateci due mani di vernice bianca. Quando il mobile sarà ben asciutto, carteggiate delicatamente con la carta vetrata a grani piccoli le parti del mobiletto dove avevate prima sfregato la candela. Quando l’effetto sarà soddisfacente concludete con una mano di fissativo e il vostro arredo sarà pronto. Non dimenticate di mandarci le foto della vostra opera finita!restauro-dei-mobili

       

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *