Volete arredare casa con originalità e, perché no, con un approccio ecosostenibile? Lo stile vintage fa al caso vostro. Scoprite come dare nuova vita a materiali e oggetti di riciclo. Quello di cui avete bisogno è solo un pizzico di creatività…

Arredare casa con i pallet
Per arredare casa in modo semplice e creativo potete riutilizzare i vecchi bancali industriali, o pallet, e ricavarne mobili vintage eleganti e divertenti. I pallet si prestano a molteplici utilizzi in casa e consentono di dare libero sfogo alla fantasia. Per esempio, un bancale di legno può trasformarsi in un tavolino da soggiorno, semplicemente riverniciandolo e aggiungendo dei supporti o delle rotelline nella parte inferiore. Ancora, se combinati con cuscini e materassi, i pallet possono diventare dei comodi divani e/o letti, creativi e a basso costo, da personalizzare con vernici e altri materiali di riciclo. Arredare con mobili vintage può essere una buona scelta soprattutto quando si possiede un’abitazione piccola che necessita di mobili su misura oppure per rendere confortevole una casa di villeggiatura. Il legno naturale del pallet dona un aspetto vissuto e green agli ambienti che in questi anni va molto di moda nel settore dell’arredamento.

Mobili vintage con le cassette della frutta
Le cassette della frutta sono un ottimo materiale di riciclo. Con un po’ di creatività, possono trasformarsi in mobili vintage perfetti per arredare una casa in stile industriale. Vi consigliamo di scegliere solo quelle migliori e resistenti. Dopo aver pulito e levigato la superficie, utilizzando la carta vetrata, potrete verniciarle con pitture resistenti all’acqua e colorazioni vivaci e brillanti. Le cassette di legno si prestano a molteplici utilizzi: possono diventare delle mensole, semplicemente appendendole alle pareti, con adeguati supporti; se incollate tra loro, consentono di realizzare tavolini bassi da caffè, scarpiere per l’ingresso e persino pareti attrezzate per il soggiorno, dove riporre libri e oggettistica per la casa.

Armadietti industriali in metallo: come riciclarli
In passato, nel settore industriale, veniva fatto largo uso degli armadietti metallici per arredare differenti ambienti. Si tratta di strutture estremamente resistenti e capienti, in grado di contenere tanti oggetti diversi. Oggi, apportando qualche piccola modifica al loro look, possono essere riutilizzati per arredare casa in stile vintage. Per personalizzarli e adattarli allo stile di casa basterà una nuova verniciatura e il gioco è fatto. Potete rimuovere il colore esistente, utilizzando degli appositi sverniciatori chimici, reperibili in commercio. Successivamente bisognerà ripulire la superficie da eventuali residui, aiutandosi con un panno morbido e della carta vetrata a grana fine. Per finire, vi basterà dare qualche mano di pittura sul metallo, per dare una nuova vita al vostro armadietto. Questi mobili si possono utilizzare in qualsiasi ambiente della casa, sia interno sia esterno, come ad esempio: accanto alla porta di ingresso, per contenere scarpe e cappotti, nella zona living e in cucina, come dispensa o pratico contenitore, in cantina e nei balconi, per conservare attrezzi e prodotti da giardinaggio.

Come riutilizzare vecchi sgabelli industriali
In una casa in perfetto stile vintage, non possono mancare vecchi sgabelli industriali, da riutilizzare al posto di sedie e poltrone in tutti gli ambienti domestici. Esistono diverse tipologie di sgabelli in commercio. I modelli in alluminio grezzo ricordano quelli dei lounge bar di una volta e possono essere utilizzati per la zona living della casa. Altre tipologie sono costituite da fusti in metallo di forma cilindrica, rivestiti da elementi in tessuto, riutilizzabili in salotto e nelle camerette dei ragazzi, grazie al loro look grintoso ed originale. Infine, per l’arredamento della sala da pranzo o per l’angolo bar dell’area giorno, si possono usare gli sgabelli industriali fissi in acciaio e pelle, per ricreare le atmosfere tipiche dei fast food anni Sessanta.

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *