Oggi non è facile rivendere una vecchia casa realizzando un buon profitto. La crisi ha frenato il mercato immobiliare e il vecchio trucchetto di dire “non ho fretta di vendere” per non abbassare il prezzo non funziona più. Per riuscire a vendere la vostra abitazione, ricavandone il miglior guadagno possibile, dovrete renderla più attraente agli occhi dei potenziali acquirenti e per farlo basterà eseguire solo qualche piccolo lavoretto di ristrutturazione. Ricordate che un immobile che si presenta bene è visitato 3 volte di più rispetto ad immobili non valorizzati. In quest’ articolo vi suggeriamo 7 soluzioni intelligenti per un restyling senza grossi investimenti. Siete pronti a calarvi nel ruolo di Home Stager?

Eliminate gli arredi usurati e ingombranti.
Gli spazi colmi di mobili sembreranno caotici e poco invitanti. Eliminate tutti gli oggetti inutili e l’arredo logorato per alleggerire gli spazi ed eseguite le riparazioni necessarie. Questo non vuole dire che dovete buttare la vecchia credenza che vi ha regalato la vostra nonna, ma potete farla risplendere con una semplice riverniciatura. I mobili che rimangono dovranno essere disposti in modo ottimale per valorizzare i punti di forza dell’abitazione. Gli angoli inutilizzati della casa possono invece essere sfruttati ricavando ad esempio un angolo lettura con una chaise-longue oppure una zona lavoro collocando una scrivania.

Sostituire o rinnovare le finestre.
La sostituzione dei vecchi serramenti con le moderne soluzioni ad alto isolamento termoacustico può contribuire a promuovere la vostra casa in una classe energetica migliore aumentandone notevolmente il valore. Se non potete cambiare le finestre assicuratevi che appaiano in ottime condizioni e rispettino i requisiti essenziali d’isolamento. Verificate se si aprono e chiudono bene, cambiate le guarnizioni malconce, riparate eventuali rotture e riverniciatele se necessario. Anche le tapparelle devono funzionare in modo perfetto e quindi dovrete cambiare tutti i listelli spaccati e far aggiustare il meccanismo se tende a bloccarsi. Non abbiate paura, è più facile di quello che sembra.


Imbiancate le pareti e i soffitti.
Le pareti sporche danno l’idea di ambienti trascurati e datati e quindi munitevi di vernice e pennello per dare una bella rinfrescata.
Proteggete tutte le superfici della casa con un telo di plastica trasparente e procedete con la verniciatura prima del soffitto poi delle pareti scegliendo colori chiari per rendere gli ambienti più neutri possibile perché le tinte forti e decisi potrebbero scoraggiare gli eventuali acquirenti.
Prima di imbiancare stuccate eventuali buchi e passate il fissativo per la vernice che renderà le pareti perfettamente lisce.

Pulizia.
Terminati i lavori più grossi, dovrete pulire a fondo tutta la casa perché il potenziale acquirente è capace di notare i granelli di polvere in posti inimmaginabili. Tirate via lo sporco dagli angoli più nascosti, i battiscopa e i pavimenti dovranno splendere. Le piastrelle scheggiate o i listelli del parquet spaccati o scollati devono essere necessariamente riparati e rinnovati se è possibile, altrimenti copriteli con un tappeto. La vecchia e macchiata moquette dovrà essere rimossa. La pulizia riguarda anche gli spazi esterni, eventuali giardini e terrazzi dovranno apparire ordinati e curati.

Occhio al bagno e alla cucina.
Il bagno e la cucina sono due ambienti chiave della casa. Migliore è il loro stato maggiore sarà il profitto che riuscirete ricavare dalla vendita dell’abitazione. Per farli aprire splendenti spendete un po’ di tempo. Eliminate le tracce di umidità o di muffa dalle pareti, lucidate con cura tutte le superfici e fate brillare i rubinetti. Prima della visita dei potenziali interessati buttate la spazzatura per evitare i cattivi odori, togliete le foto e i magneti dalla porta del frigo e nascondete tutti gli accessori che non sono necessari. Per decorare la cucina potete usare i vasi con le spezie che diffonderanno un buon profumo. In bagno controllate se la tenda della doccia è pulita e se è necessario, cambiatela preferendo una tinta unita alle fantasie. Mettete gli asciugamani puliti e monocolore, ordinate i cosmetici e sistemate le candele nei posti strategici del bagno.

Non trascurate nessun dettaglio.
Per dare un aspetto ancora più nuovo alla vostra vecchia dimora potete cambiare le tende, gli interruttori e le prese. Prima della visita dei potenziali compratori diffondete un buon profumo ma senza esagerare, anche se siete convinti che la vostra casa sia profumata. Spesso ci abituiamo agli odori e il nostro naso non li percepisce più. Illuminate la casa aprendo le finestre, accendendo le luci e mettete le lampadine più luminose nelle stanze buie. Sistemate i cuscini sul divano e rimovete le cornici con le foto di famiglia. Sul tavolo in salotto mettete un vaso con i fiori freschi, una pianta in un angolo vuoto e delle fioriere sul terrazzo. Cambiate le lenzuola in camera da letto e sistematele come in un hotel a cinque stelle.

Home staging: i professionisti dell’allestimento della casa.
Se non avete tempo di sistemare la casa potete ricorrere all’aiuto di un Home Stager, che preparerà l’immobile per la vendita in modo professionale con un tocco scenografico. Il consulente studierà ad hoc tutti i piccoli interventi di restyling necessari per valorizzare i pregi dell’immobile sfruttando le luci e i colori, mettendo in perfetto ordine la casa, riciclando e rinnovando i vecchi mobili e, se necessario, affittandone di nuovi.

 

 

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *