Come aggiustare una tapparella rotta con metodi fai da te

La tapparella è il sistema oscurante più utilizzato nelle abitazioni italiane. Si tratta infatti di una soluzione molto pratica e comoda che può contribuire a isolare la casa dal freddo in inverno e dal sole d’estate. Tuttavia le tapparelle, con il passare degli anni, tendono a usurarsi e a danneggiarsi in modo più o meno grave. Aggiustare una tapparella rotta non è così complicato come sembra e solo raramente necessita dell’intervento di un tecnico specializzato. Vediamo insieme come aggiustare una tapparella con metodi fai da te, risolvendo i più comuni problemi di malfunzionamento dell’avvolgibile.

Come sostituire la corda della tapparella in pochi minuti

Uno dei problemi più frequenti che si può riscontrare, quando si hanno in casa degli avvolgibili, è la rottura del cintino, comunemente detta cinghia. Potrebbe sembrare un grosso danno ma in realtà bastano davvero poche manovre per sistemare la situazione. Comprate un nuovo cintino della stessa larghezza e dello stesso spessore di quello vecchio ma di 20 cm più lungo. Per cambiare la cinghia della tapparella, sollevate completamente la tapparella stessa e bloccatela in questa posizione facendo un nodo alla corda. Successivamente accedete al rullo dell’avvolgibile attraverso lo sportello d’ispezione e bloccatelo inserendo un cuneo di legno tra l’avvolgibile e il soffitto. A questo punto tagliate il cintino 10 cm sotto il cassonetto. Ora potete sciogliere il nodo che tiene fissata la corda alla puleggia (la ruota di metallo intorno alla quale è avvolto il cintino) e sfilarlo. Inserite il nuovo cintino attraverso l’asola presente nel cassonetto, poi infilatela nel foro sul lato della puleggia e fate un nodo. Abbassate delicatamente il telo della tapparella facendo attenzione a non farla scendere troppo bruscamente. A questo punto svitate la placchetta a muro e fate scaricare la molla dell’avvolgitore facendola ruotare liberamente. Una volta scarica, togliete il vecchio cintino svitando la vite di bloccaggio. Tagliate il nuovo cintino della lunghezza di quello vecchio e fate un buco sulla sua estremità per infilare la vite. A questo punto ricaricate la molla dell’avvolgitore facendola ruotare manualmente. Infilate la corda attraverso la fessura nella placchetta, infilate la vite e avvitatela all’avvolgitore.

Tapparella bloccata: ecco le principali cause

Un altro problema molto comune è ritrovarsi con l’avvolgibile bloccato. Le cause di questo problema generalmente possono essere quattro:

  • la tapparella è stata alzata troppo perchè i tappi di fine corsa sono difettosi o addirittura assenti
  • il rullo è storto
  • il cintino è inceppato
  • le stecche sono fuoriuscite dalle guide o addirittura sono danneggiate.

Problemi al rullo dovuti alla rottura delle staffe di fissaggio

Un altro problema che può causare problemi al funzionamento di una tapparella, riguarda la rottura delle staffe di fissaggio al rullo. In questo caso ciò che dovete fare è abbassare completamente la tapparella. Successivamente tagliate delle nuove staffe di collegamento della stessa lunghezza delle esistenti e fissatele nuovamente alla tapparella e al rullo, facendo attenzione che la tapparella sia chiusa correttamente, così da ripristinarne la normale funzionalità dell’avvolgibile.

Come aggiustare i tappi di fine corsa della tapparella

Un problema molto frequente che interessa gli avvolgibili sono i tappi di fine corsa che possono essere danneggiati o addirittura mancanti. Se mancano i tappi quando solleverete la tapparella questa entrerà nel cassonetto. Invece se i tappi sono solo danneggiati si potrebbero bloccare contro l’architrave. In entrambi i casi dovete sostituirli. Per cambiare i pomelli alzate la tapparella ad un’altezza tale che vi permetta di operare agevolmente. Svitate le viti che fissano i due tappi alla stecca, rimuovete quelli vecchi e fissate quelli nuovi.

Come cambiare o installare i tappi di fine corsa della tapparella

Il rullo della tapparella uscito fuori sede

Se avete la tapparella bloccata ad un’altezza qualsiasi e le stecche sono storte, la causa del problema potrebbe essere la fuoriuscita del rullo fuori dalla sua sede. Per vedere se il rullo è fuori bolla aprite lo sportello per l’ispezione del cassonetto. Per verificare il problema dovrete sbloccare la tapparella e, facendovi aiutare da qualcuno, abbassate il telo fino a fondo corsa. Quando l’avvolgibile è completamente abbassato verificate se il rullo è uscito fuori sede e se necessario rimettetelo nell’apposito alloggiamento.

Come sostituire la stecca della tapparella

Nel caso si siano rotte delle stecche della tapparella, il lavoro da eseguire è piuttosto semplice e rapido. Per sostituire la stecca bisogna per prima cosa togliere i tappi di fine corsa posizionati nell’ultima stecca, poi sollevare completamente la tapparella facendola entrare nel cassonetto. Aprite lo sportello d’ispezione, fate uscire la tapparella dal foro di ispezione e abbassate il telo della tapparella fino a che non avrete trovato la stecca da sostituire. Sfilate la stecca danneggiata orizzontalmente e poi infilate quella nuova. Terminata la sostituzione, riavvolgete di nuovo il telo della tapparella dentro il cassonetto, inserite nuovamente il telo dentro le guide, fatela scendere leggermente e, da ultimo, ricollocate i tappi di fine corsa.

Consigli pratici per sostituire una o più stecche rotte di una tapparella

Cosa fare quando le stecche della tapparella sono uscite fuori dalle guide?

Se il telo è uscito dalle guide, vuol dire che ha subito una forte pressione verso il lato interno, di conseguenza le stecche si sono flesse e sono fuoriuscite dalla loro sede. Per rimette la tapparella al proprio posto, bisogna farla flettere manualmente, facendo molta attenzione a non danneggiarla. Questa operazione è meglio eseguirla con l’aiuto di una seconda persona.

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *