Se siete degli appassionati di fitness, oppure semplicemente non trovate mai il tempo e la voglia di recarvi in una classica palestra, potreste decidere di organizzare il vostro ambiente di allenamento direttamente in casa. La vostra palestra sarà così sempre a portata di mano e potrete utilizzarla ogni volta che avrete un momento libero. Vediamo insieme come fare palestra in casa!

Palestra in casa fai da te: lo spazio più adatto
Innanzitutto, dovrete scegliere l’ambiente adatto per fare una palestra a casa. La soluzione migliore sarebbe una stanza da adibire prettamente a questo scopo. Ma se non avete un’intera camera da dedicare, andrà bene anche riservare un angolo: l’importante sarà avere abbastanza spazio per potersi muovere, sia da stesi che in piedi, oltre ovviamente a quello necessario ad accogliere poche ma fondamentali attrezzature. Potreste adibire a palestra una porzione del vostro studio, della lavanderia o persino sfruttare spazi esterni come terrazzi, verande e balconi. Sarà fondamentale, in ogni caso, che il luogo scelto abbia luce a sufficienza ed una corretta aerazione. In base alle vostre esigenze ed agli attrezzi che vorrete installare (sia che ne acquistiate di professionali sia che li realizziate in autonomia con un pizzico di bricolage), potreste aver bisogno di uno spazio di appena 2-3 mq, fino a dimensioni più ampie che rendano la palestra utilizzabile magari anche da più persone contemporaneamente. Se ne avrete la possibilità, infatti, potrebbe essere un modo originale per passare del tempo in famiglia, allenandosi tutti insieme e insegnando anche ai più giovani l’importanza di mantenersi in forma, rendendo così l’attività fisica un momento piacevole da preferire a console e videogame.

Stanza di casa trasformata in palestra

Attrezzi per la palestra e soluzioni da acquistare o realizzare da soli
Ovviamente, più spazio e più budget avrete a disposizione e più la palestra potrà somigliare ad una professionale, con la differenza che sarà ad uso esclusivo vostro (e di amici e familiari). Ma ci sono alcuni attrezzi da palestra che proprio non potranno mancare per poter fare il fitness in casa. Per prima cosa, procuratevi un tappettino antiscivolo (in commercio ce ne sono di economici, lavabili e perfettamente ripiegabili) ed un punto di appoggio, come una sedia o uno sgabello: saranno la base per tutti i vostri esercizi. Potreste procurarvi uno step, oppure rimediare con attrezzi palestra fatti in casa, sfruttando oggetti di uso comune. Per esempio potete realizzare i manubri con delle bottiglie di plastica piene d’acqua o di sabbia. Sarebbe utile poter installare anche una cyclette ed un tapis roulant, neccessari per allenarsi a casa con esercizi cardio. Potreste magari integrarli con un sostegno per tablet, così da potervi allenare continuando a seguire il vostro lavoro online oppure intrattenendo piacevolmente il tempo di corsa o pedalata. Se avete poco spazio, potreste anche pensare di acquistare una panca multifunzione concentrata in appena un paio di mq. Non dimenticate poi di inserire uno specchio per seguire i vostri esercizi e di areare spesso l’ambiente.

Attrezzi base per una palestra in casa

Una corretta ventilazione della palestra è importante
Infatti, qualunque siano le dimensioni della vostra palestra, un luogo dove allenarsi dovrà farvi sentire a vostro agio ed invogliarvi a viverlo. Per questo motivo, luoghi scuri, o persino maleodoranti, di certo non invoglierebbero neanche ad entrarci, figurarsi a passare del tempo in allenamento, sudando e respirando profondamente. Pertanto, ricambio aria in palestra sarà di cruciale importanza per la vivibilità e la salubrità dell’ambiente. Normalmente una casa va areata spesso, in particolar modo le stanze più vissute: il corpo umano, infatti, produce acqua che evapora e si disperde nell’aria. Allenandosi la sudorazione aumenta ulteriormente. E dove credete che finisca? Ovviamente nell’aria. E non è tutto, perché allenandosi si respira persino di più, in maniera più profonda, producendo di conseguenza maggiori quantità di anidride carbonica, dannosa per l’organismo umano. Se organizzerete la palestra all’aperto, di certo non avrete di questi problemi, ma se la installerete all’interno, fate attenzione alla presenza di almeno una finestra, da aprire spesso per un corretto ricambio d’aria. Un’adeguata ventilazione vi eviterà anche fastidiose macchie di muffa sui muri e lungo il soffitto, oltre al cattivo odore di cui potreste persino non accorgervi stazionando a lungo all’interno. L’ideale sarebbe arieggiare più stanze contemporaneamente, in modo da creare una corrente d’aria che renda il ricambio così veloce da impiegare solo pochi minuti. Di norma, bisognerebbe cambiare completamente l’aria di una stanza almeno ogni due ore, ma se si tratta di una palestra andrebbe fatto anche più spesso. Se invece una finestra proprio non c’è, potrete ricorrere ad apparecchiature in grado di ricreare una ventilazione di tipo meccanico come per esempio SNAP di Elica. Ora non vi resta che accendere la musica ed iniziare ad allenarvi!

finestra in palestra

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *