Le formiche, si sa, entrano in casa invadendo principalmente la cucina. Subdole e fastidiose, popolano i nostri ambienti soprattutto nella stagione primaverile, quella in cui, appunto, la natura si risveglia. Nonostante la leggenda le assurga ad insetti laboriosi e meticolosi, trovarsi le formiche in casa non è mai piacevole. In quest’articolo vi spieghiamo come tenerle lontane delle vostre case con metodi del tutto naturali e fai da te.

Tenere sempre pulita la cucina
Le formiche sono dotate di sofisticati sensori che hanno lo scopo di captare gli odori e condurre l’insetto proprio dritto verso le vostre scorte di cibo. La cucina mantiene gli odori, nonostante cerchiamo di mantenerla linda e profumata ogni giorno, è possibile che ci sfugga qualche angolo nascosto. Posti come il retro del frigorifero, il forno, le intercapedini tra i mobili, sono punti difficili da spazzare e per questo possono intrappolare residui di cibo che fanno da calamita per gli insetti. La prima accortezza da adottare quindi per tenere le formiache lontane dalle vostre case è quella di pulire con regolarità la cucina, anche negli angoli più difficili da raggiungere. Non trascurate i terrazzi e i balconi che andrebbero puliti almeno una volta a settimana, evitando di gettare fuori le briciole depositate su tovaglie e strofinacci. Infine ricordate che le formiche entrano attraverso le fessure presenti tra le pareti, i pavimenti e i serramenti quindi è indispensabile chiudere ogni fessura utilizzando retine, zanzariere, mastice e qualsiasi cosa possa impedire l’ingresso degli insetti.

tenere le formiche lontane dalla cucina

Spezie e sale: rimedi infallibili
Alleati perfetti in cucina, le spezie ed il sale sono ingredienti ideali per allontanare le formiche dagli ambienti domestici. Il loro odore intenso può risultare sgradito alle bestiole, costringendole ad allontanarsi dalla cucina e dal balcone. Fra le numerose spezie disponibili dentro casa un ottimo rimedio potrebbe essere il pepe nero in polvere, magari miscelato con un po’ di sale grosso. Nelle proporzioni di due parti ad una (due di pepe ed una di sale) il composto andrebbe cosparso sia nei punti più strategici (come la credenza o in prossimità del frigo), sia nelle vicinanze di una fessura che potrebbe attirare l’ingresso delle formiche. Anche il peperoncino potrebbe essere una valida alternativa, meglio ancora se piccante e unito in proporzioni uguali alla cannella e al sale. Volendo è possibile utilizzare anche i chiodi di garofano in sostituzione delle spezie appena elencate, perché il suo intenso profumo è un ottimo repellente per gli insetti.

Aceto e limone per pulire gli interni
Ulteriori rimedi casalinghi, e reperibili facilmente nella dispensa, sono l’aceto ed il limone, in sostituzione ai tradizionali detersivi per la pulizia degli ambienti. Caratteristica principale di questi due ingredienti è il forte odore acido che contribuirà a tenere alla larga le formiche. Imbevendo una spugna con dell’aceto basterà pulire le intercapedini e gli angoli della cucina eliminando gli odori forti di frittura e di cibo. Il succo di limone, nebulizzato con un apposito erogatore, può essere spruzzato fra i rivestimenti degli ambienti come mattonelle, tappeti ed elettrodomestici. Evitate di utilizzare aceto e limone su legno e laccati, ma abbondate sui pavimenti in ceramica cercando di pulire anche i davanzali delle finestre.

Caffè, zucchero e bicarbonato: una ricetta perfetta contro e formiche
I fondi di caffè possono essere riciclati in vari modi e, oltre ad essere validi concimi, possono essere utilizzati anche per allontanare le formiche grazie al loro forte odore. Ne basterebbe qualche cucchiaio da depositare negli angoli della cucina, sui davanzali e in prossimità di balconi.

rimedi naturali contro le formiche

 

 

 

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *