Come scegliere il colore delle finestre? Una domanda ricorrente per chi è alle prese con una nuova casa ma anche con una ristrutturazione. Le finestre sono un elemento importante di arredo e incidono sul look finale dell’abitazione. Per scegliere il colore giusto degli infissi bisogna prima definire lo stile che si vuole dare agli ambienti. Questa guida contiene qualche piccolo consiglio su come combinare al meglio il colore delle pareti, l’arredamento, gli accessori, le tende e perfino gli infissi, per rendere la vostra casa una vera “icona di stile”. 

Definisci il tuo stile.

Prima di tutto bisogna scegliere un’impronta ben definita da dare agli interni per rendere omogenei tutti gli ambienti. Potete partire dai concetti di base come il design moderno o i caldi e accoglienti ambienti rustici oppure potete arredare la casa con uno stile classico. Qualunque sia la vostra scelta dovete decidere se preferite gli interni chiari o vi sentirete più vostro aggio circondati da tonalità scure.

arredamento colorazioni scure e chiare

Il secondo passo è individuare il colore delle pareti al quale accosterete il resto delle colorazioni. I colori neutri, ovviamente, sono una delle scelte più semplici, perché si abbinano bene con la maggior parte dei colori e degli stili. Il terzo step è la scelta dei pavimenti: l’opzione ideale è quella di avere il pavimento leggermente più scuro dalle pareti. Per evitare “l’effetto arlecchino” si consiglia di usare lo stesso materiale per la pavimentazione in tutta la casa, eccezion fatta per la cucina e per i bagni. Scelti i pavimenti e i colori delle pareti è arrivato il momento dei mobili, delle porte e dei serramenti. Tutti e tre questi elementi vanno considerati insieme per ottenere una palette cromatica adeguata. La cosa fondamentale da ricordare è di evitare di associare colori non armoniosi tra loro. Ma procediamo per stile:

Casa dalle linee minimali.

Il design minimale, pulito ed essenziale, rinuncia agli elementi superflui per valorizzare lo spazio. Si caratterizza per i colori neutri che non sottraggono importanza agli ambienti. Chi predilige le note cromatiche decise, può smorzare i toni chiari con accessori dalle tinte forti come le poltrone dalle forme fantasiose o i quadri moderni.

Il minimal style spesso rinuncia alle tende o predilige le soluzioni basiche. Con le finestre in bella vista la scelta del colore diventa fondamentale. La tonalità dei serramenti dipende dai materiali utilizzati per i pavimenti e dai colori delle pareti. Nel caso abbiate scelto il parquet abbinato alle pareti grigie, il consiglio è di scegliere le finestre nella stessa essenza legno del pavimento, bianche oppure di colore grigio. Se invece le vostre pareti sono candide come la neve anche le finestre dovrebbero essere bianche per dare maggiore risalto all’arredamento. 

Oknoplast finestra Prolux Evolution

Finestra Prolux Evolution di Oknoplast

Casa dal design classico.

Il design classico si caratterizza da un’eleganza senza tempo ed è meno soggetto al passare delle mode. Legno, pietra naturale, carta da parati, drappeggi, pelle, vetro e cristallo sono elementi distintivi della casa dal gusto retrò. Questo stile preferisce le tinte sobrie come il bianco o il crema per le pareti, mentre per i pavimenti la scelta ricade sul marmo, sul granito o sul parquet. Per decidere il colore delle finestre potete spaziare tra tutte le nuance del legno, l’importante è che non si discosti troppo dalla tonalità del parquet, oppure tra le sfumature del bianco per abbinarle al colore delle pareti. A differenza dello stile minimal in quello classico le tende sono un elemento molto ricorrente. In questo caso consigliamo le finestre bianche o molto chiare per evitare l’effetto “fantasma” sotto il tessuto. 

arredamento classico

Casa rustica.

Questo stile è caratterizzato dai materiali naturali come la pietra e il legno e dai complementi d’arredo “particolari”. Un caminetto acceso, le travi di legno a vista, i tessuti fantasia e i soffici cuscini sono elementi che non possono mancare in una casa rustica. Spesso gli edifici di campagna hanno i fori finestra ridotti, di conseguenza, per rendere luminosi agli ambienti, è preferibile dipingere le pareti con tinte chiare come l’avorio, il beige o il bianco. I colori accessi come l’arancio in tutte le sue sfumature sono usati sempre meno. I pavimenti sono prevalentemente realizzati in cotto o in pietra, ma anche con parquet, caratterizzato da nodi e venature in primo piano. Con questo tipo di pavimentazione staranno bene le porte e le finestre nelle classiche sfumature legno (sia chiaro che scuro) e bianche.  

desgn rustico

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *