D’estate potersi rilassare in terrazza e sorseggiare una bibita fresca o leggere un buon libro, immersi nel verde è un piacere incommensurabile. Ma lo sapevi che è possibile continuare ad avere un terrazzo sempre fiorito anche quando le giornate iniziano ad accorciarsi e le temperature si abbassano. Basta scegliere le piante giuste che resistono bene ai climi meno miti e il gioco è fatto. Ecco alcuni suggerimenti per allestire il vostro spazio sempre verde.

Piante a lunga fioritura che rifioriscono anche d’inverno
Il cactus di Natale inizia a fiorire in prossimità delle feste natalizie, in inverno inoltrato, ed è una variante della tradizionale Stella di Natale che richiede meno cure e un pollice verde meno esperto: può rifiorire anche per molti anni. Un’altra pianta che fiorisce nei mesi freddi è il rododendro, con fiori che assomigliano alle rose: per questo è chiamato Rosa delle Alpi. La fioritura avviene tra febbraio e marzo e per questo motivo potete godere dei suoi bellissimi colori sul finire della stagione invernale, quando fa ancora relativamente freddo. La fioritura del ciclamino può variare a seconda del periodo della semina e può quindi avvenire durante i mesi autunnali ed invernali. Vi consigliamo di coltivare i ciclamini all’interno di grandi vasi ed esporli al sole durante le belle giornate di dicembre e gennaio, questa pianta ama la luce. Attenzione alle gelate, basterà coprirli con delle speciali cerate da giardinaggio, mentre se volete proteggerli all’interno della vostra casa ricordate di porli lontano dai termosifoni. Il ciclamino non sopporta la calura e l’afa e i raggi violenti solari, proteggetelo mettendolo all’ombra. Il corbezzolo è l’ideale se volete portare un guizzo di colore all’interno del vostro balcone fiorito tutto l’anno: fiorisce tra ottobre e dicembre e si ricopre di frutti arancioni, regalando un tocco di allegria all’ambiente.

piante a lunga fioritura

Piante che resistono all’inverno
Le viole, nonostante i petali delicati, sono dei fiori resistenti ai freddi invernali che sopportano molto bene le temperature basse: grazie al loro colore intenso e al loro profumo caratteristico animeranno a festa il vostro terrazzo per tutto l’anno. Altre due piante che resistono al freddo sono l’edera rampicante, che sarà un perfetto componente d’arredo per le pareti del vostro balcone, e l’erica che profumerà il vostro dehors con i suoi piccoli fiori bianchi e rosa. Entrambe le piante amano i climi più freschi e ventilati e non sopportano le temperature troppo secche: proprio per questo vi sconsigliamo di portarle in casa perché ne soffrirebbero, sono due tipologie di vegetazione che prediligono l’aria aperta. Un’altra pianta che sopporta le basse temperature è la camelia che sviluppa tra marzo e aprile dei fiori molto belli e profumati: ricordatevi di aggiungere al vaso del fertilizzante poiché ama i terreni acidi, umidi e ricchi di humus.

piante che resistono all'inverno

Le piante sempreverdi
L’agrifoglio è la pianta sempreverde che fa subito Natale, con foglie robuste di un verde brillante e bacche polpose di un rosso acceso, velenose per l’uomo ma particolarmente apprezzate dagli uccelli. Chiamato anche pungitopo o alloro spinoso, resiste tutto l’anno e sopporta a meraviglia le temperature fredde.Il pino mugo è una pianta sempreverde della categoria delle conifere nane, adattabile, facile da coltivare e resistente alle temperature basse: è molto decorativa, grazie ai folti aghi verde scuro e alle piccole pigne che restano sui rami anche per alcuni anni. Viene utilizzata a scopo officinale, per curare i malanni di stagione come mal di gola e raffreddori.Il ginepro, soprattutto nella varietà nano, è un’altra pianta sempreverde perfetta per allestire il vostro balcone fiorito tutto l’anno, e produce delle bacche nerastre con cui si fa un famoso distillato, il gin: i frutti hanno proprietà benefiche, diuretiche, antisettiche e digestive.Il rosmarino è un’ulteriore tipologia di pianta sempreverde, adatta al clima mediterraneo: ha dei bei fiori viola – azzurro che fioriscono tra marzo ed ottobre, necessita di frequenti potature ed è una pianta ornamentale e aromatica, perfetta per insaporire arrosti e ricette di carne e pesce.

piante sempre verdi

Le piante da coltivare in casa d’inverno e fuori d’estate
L’inverno è la stagione ideale per coltivare un piccolo orto al calduccio dentro le quattro mura domestiche: dedicatevi alle erbe aromatiche, piante decorative profumatissime che oltre ad ornare la casa, diventeranno un valido aiuto in cucina. La pianta della salvia si coltiva d’estate in giardino e potete ricoverarla in casa all’arrivo dei primi freddi, come il prezzemolo e la menta, le cui foglie rappresentano il mojito e l’estate, ma che soffrono il freddo invernale e vanno tenute al riparo. Anche la maggiorana, il basilico e il dragoncello amano crescere durante l’estate ma dovete trapiantarle in vaso e trasferirle in casa in inverno: l’erba cipollina può stare fuori nei mesi miti ma deve essere portata all’interno nei mesi più freddi, le basta solo un po’ di luce solare e cresce bene anche al chiuso.

coltivare le piante in casa

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *