La notte di San Silvestro è ormai alle porte e come vuole la tradizione cominciano i preparativi per festeggiare l’inizio del nuovo anno con parenti e amici. La notte più lunga dell’anno è piena di rituali che tutti, anche i più scettici, in parte rispettano con la speranza che il nuovo anno cominci sotto una buona stella. Vediamo cosa non potete assolutamente farvi mancare la notte di Capodanno

La tradizione a tavola.
Immancabili, le lenticchie, tornano ogni anno sulle nostre tavole durante il cenone di Capodanno. Secondo la tradizione andrebbero mangiate allo scoccare della mezzanotte, insieme al cotechino, perché si dice portino soldi e prosperità per il nuovo anno che si appresta a cominciare. L’origine di questa credenza probabilmente è da ricondurre alla loro forma che ricorda tante piccole monetine. Lo stesso vale per l’uva e per la melograna, altre protagoniste immancabili nel menù di San Silvestro. Alla fine, che ci crediate o no, qualche chicco lo mangiano tutti perché…non si sa mai!

La biancheria rossa.
Tutti noi, almeno una volta, abbiamo ricevuto in regalo dell’intimo rosso in prossimità di San Silvestro, questo perché usanza vuole che si indossi durante la notte del 31 dicembre. Si tratta della tradizione in assoluto più seguita e ha origini antichissime, da ricollegare addirittura agli antichi romani che vedevano nel colore rosso il simbolo della forza, dell’amore e della fortuna. Indossare biancheria intima di questo colore servirebbe quindi ad attirare prosperità per il nuovo anno ma ricordate, perché questo rito funzioni, bisognerà buttarla via il giorno dopo!

Buttare le cose vecchie dalle finestre.
Questo rito è uno dei più antichi ma negli anni è passato in disuso per comprensibili ragioni di sicurezza. Secondo la tradizione, lanciare vecchi oggetti dalla finestra simboleggia l’abbandono dell’inutile. La notte del 31 dicembre, infatti, rappresenta un passaggio, la fine di un periodo e l’inizio di un nuovo, perciò occorre buttare via le cose vecchie, per rompere con il passato ed aprirsi ad un futuro migliore. A meno che non abitiate in zone particolarmente isolate, dove siete certi di non colpire in testa qualche ignaro passante, vi sconsigliamo di seguire alla lettera questo rituale che potete replicare in tutta sicurezza in casa, lasciando cadere gli oggetti sul pavimento.

Fuochi d’artificio.
I fuochi d’artificio illuminano il cielo a festa quando scatta la mezzanotte e sono una gioia per grandi e piccini. Ma forse non tutti sanno che, nell’antichità, i botti e i rumori venivano utilizzati per tenere lontani gli spiriti maligni e preservare l’anno dalla cattiva sorte. Attenzione però, ricordate sempre di maneggiali con cura per evitare gravi incidenti.

Baciarsi sotto il vischio.
Chiudiamo in bellezza, con il rituale di Capodanno che sicuramente è più apprezzato da tutti: il bacio sotto il vischio con la persona che amate. Poco importano le motivazioni, l’origine e la storia di questa abitudine…aspettate la mezzanotte e baciate la vostra dolce metà, è sicuramente il modo migliore per iniziare un nuovo anno!

Buon anno da Oknoplast!

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *