Una casa Boho Chic mescola insieme diversi stili, da quello etnico a quello classico passando per quello rustico con contaminazioni di vintage. Il risultato sarà un ambiente dal sapore informale e un pò “disordinato”. La commistione di tipologie d’arredo differenti infatti creerà un ambiente solo apparentemente confuso, ma in realtà perfettamente bilanciato in ogni suo più piccolo dettaglio.

Pavimenti e pareti in una casa Boho Chic
Per dare la giusta rilevanza all’arredamento optate per pareti bianche e pavimenti il legno o in pietra naturale. Pur essendo il Boho Chic uno stile che fa della creatività e della stravaganza il suo punto di forza, sarà bene scegliere in questo caso sfumature il più possibile neutre per poter osare colori intensi e vibranti solo in pochi accessori e nelle piastrelle della cucina, dove un tocco di fantasia non potrà mancare.

I materiali più utilizzati nello stile Boho chic
La ricerca del comfort abitativo detta la scelta di materiali naturali e fibre grezze. Il legno, nelle sue calde sfumature insieme ai tessuti come il velluto, il cotone, il lino e la seta concorrono a ricreare un ambiente caldo e confortevole dal sapore leggermente “gitano”. A complementi d’arredo boho come cassepanche, tavoli, armadi o sedie, potrete affiancare qualche accessorio in legno lavorato a mano: via libera quindi a mobili antichi, scovati in qualche mercatino delle pulci e ad animali scolpiti in legno da affiancare a tessuti decorati a mano.

Mix&match d’arredo
Come avrete capito non esistono regole precise nell’arredo in stile boho chic. Libero sfogo alla fantasia quindi: scegliete un divano grande e morbido e, se avete spazio a sufficienza, osate con un’amaca al posto della solita chaise longue. L’influenza orientale può lasciarvi la libertà di creare una confortevole zona living utilizzando dei grandi cuscini poggiati direttamente a terra. Mentre in camera da letto non posso mancare sontuosi baldacchini svolazzanti. In bagno scegliete colori naturali e avvolgenti, per gli arredi e gli accessori preferite il legno grezzo, e non dimenticate di mettere tantissime candele intorno alla vasca da bagno. La cucina boho chic è eclettica. Via libera alle piastrelle colorate dalle fantasie orientali che faranno da sfondo ai mobili bianchi. Giocate con elementi diversi anche per quanto riguarda la tavola da pranzo corredandola di sedie una diversa dall’altra.

Le tende e le finestre in una casa Boho Chic
La scelta dei serramenti per una neo-bohémien prevede tre colori: bianco per chi vuole dare risalto all’aredamento, effetto legno grezzo per una casa al naturale, infine finestre grigie per chi vuole spezzare la “monotonia cromatica” delle tinte calde e neutre. Nel salone, dove prevale l’arredo moderno, potreste anche non mettere le tende ma se invece preferite decorare le vostre finestre, scegliete tessuti leggeri e impalpabili. La passione boho chic per i tendaggi non si esaurisce nella decorazione degli infissi. Infatti tende e tendine leggere, realizzate con stoffe trasparenti e pietre, possono essere utilizzate anche per dividere gli ambienti, sostituendosi alle tradizionali porte. Contribuiranno a rendere lo spazio più arioso, libero e ribelle.

Accessori: nullaosta alla creatività
Accessori multicolor affiancati agli arredi di una semplicità disarmante sono una vera chiceria. Un elemento indispensabile dello stile boho chic sono i tappeti che potete appendere alle pareti come fossero dei quadri o tenere sul pavimento come da tradizione. Cercate cuscini fantasia, pouf e tappeti intrecciati o colorati. Per ricreare l’atmosfera orientale potete circondarvi di vasi e portacandele color oro o argento stile Marakkech. E per finire scegliete piante sempreverdi.

Posted by Oknoplast

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *